sabato 11 gennaio 2014

Ancora radiazioni a Fukushima

Continua a destare preoccupazione la situazione della centrale nucleare di Fukushima.

Dopo il disastroso terremoto del 2011 che ebbe come fatali conseguenze l'incidente nucleare, la Tepco proprietaria dell'impianto sta tentando disperatamente di bonificare la centrale.
L'orgoglio nazionalistico nipponico ha impedito che la comunità internazionale potesse intervenire, anche se di recente la Tepco ha lanciato un appello ammettendo di non essere in grado di tenere sotto controllo la situazione.


Ancora oggi il livello delle radiazioni è circa 8 volte superiore a quello stabilito dalle autorità giapponesi.
I tecnici dell'azienda elettrica giapponese hanno riferito che il motivo dell'innalzamanto dei valori di radioattività è dovuto all'acqua dei serbatoi di stoccaggio.
L'acqua è contaminata dallo stronzio radioattivo che ha un periodo di dimezzamento di circa 28 anni.
La Tepco sta cercando di porre rimedio anche a questa nuova emergenza attraverso un sofisticato metodo  di elaborazione avanzata di liquidi.
In questo modo l'acqua radioattiva verrebbe filtrata e rimessa nei serbatoi di stoccaggio.
L'operazione dovrebbe concludersi, salvo imprevisti, nel 2015.
Le autorità giapponesi stanno vanamente tentando di rassicurare l'opinione pubblica e la comunità internazionale, ma è innegabile che l'incidente di Fukushima è tutt'altro che risolto.

blog comments powered by Disqus
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...