venerdì 8 gennaio 2010

Getting things done..Detto, Fatto e lo stress se ne va.

Detto fatto è la traduzione italiana di un libro ormai più che famoso di David Allen che spiega come organizzarsi nel lavoro come nella vita  e quindi vivere con meno stress.
Facile a dirsi penserete, ma come ottenere tutto ciò?
La formula di Allen è abbastanza semplice, anche se la sua applicazione pratica presenta non poche difficoltà.
Lo scopo di tutto è quello di avere la testa sgombra da pensieri che sono poi alla base dello stress.
Secondo Allen se tutto ciò che attraversa la nostra mente o passa comunque per la nostra vita si può gestire usando il suo metodo.
Andiamo nello specifico.
Bisogna raccogliere tutto, ma proprio tutto in un unico grande contenitore.
Carte, appunti, depliant, liste varie, oggetti devono trovar posto in questo grande collettore.
Bisogna fare una vera e propria ricognizione della propria casa e/o del proprio ufficio per fare ciò nel miglior modo possibile.
Poi tutto quello che viene raccolto viene processato.
Non esiste un ordine di priorità le cose raccolte vanno esaminate una per volta dall'ultima alla prima in maniera asettica. L'analisi delle cose raccolte ha come scopo svuotare il contenitore.
Lo schema GTD prevede che il primo quesito da porsi se la cosa che viene esaminata prevede un azione; se la risposta è no allora o si archivia, o si rimanda a tempo indeterminato oppure si cestina.
Se invece la risposta è sì, la cosa deve essere fatta subito se il tempo che occore è inferiore ai due minuti oppure viene stabilita lla prossima azione da compiere e se le azioni sono più di una si ctreano dei progetti.
Detto così la cosa sembra un pò complicata, ma in realtà non è così.
Nei prossimi post scenderò nel dettaglio con degli esempi pratici, un pò come fa Allen nel suo libro per far comprendere meglio il metodo.
blog comments powered by Disqus
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...